SHARE
ROLLING STONES

Ronnie Wood, chitarrista dei ROLLING STONES  è uno dei sopravvissuti della storia del rock.

Gli stessi ROLLING STONES, ormai avanti con l’età, sembrano non arrendersi e non cedere lo scettro della rock band più famosa del mondo, nonostante i vari problemi di salute degli ultimi anni.

Nel 2019, abbiamo visto purtroppo il gruppo britannico dover rivedere le date del tour mondiale, interrotto a causa dell’intervento al cuore di Mick Jagger, superato brillantemente.

Lo stesso Wood aveva vinto la sua battaglia contro il cancro nel 2017.

Ricordiamo anche che il batterista Charlie Watts, anni prima, aveva sofferto per via di un cancro alla laringe, mentre l’irriducibile chitarra solista Keith Richards aveva rischiato la vita e salvato grazie ad un intervento di urgenza, per via di una caduta da un’albero che gli aveva procurato una emorragia cerebrale.

Ronnie Wood dice in una recente intervista : “Dopo 50 anni di fumo pesante la mia vita era sospesa a un filo. Ma sono sopravvissuto. I medici sono stati in grado di rimuovere il tumore dal mio polmone sinistro. Grazie a Dio il cancro non si era diffuso. Ora i miei polmoni funzionano come un giovane che non ha mai fumato. Ho finalmente smesso di fumare quattro anni fa. “

Mentre riguardo ad un probabile nuovo album degli STONES, aggiunge: “Il nuovo album è come un puzzle. Dobbiamo ancora mettere insieme i pezzi mancanti. Speriamo di rilasciarlo nel 2020 e quindi continuare il nostro tour mondiale”.

Inoltre Ronnie Wood ha recentemente pubblicato un album da solista, “Mad Lad”, un omaggio al suo idolo Chuck Berry, che è stato anche oggetto di un documentario intitolato “Somebody Up There Likes Me”.

Oltre ad essere un brillante chitarrista ritmico e bassista, Ronnie Wood è un’ottimo pittore. Dipinge praticamente dall’età di tre anni. Diplomatosi alla Ealing School of Art di Londra,  Wood è difatti un bravissimo ritrattista e per anni ha dipinto scene della storia del rock nonchè gli stessi STONES, esponendo con ampio consenso in mostre personali in varie parti del il mondo. Alcune sue opere sono esposte alla Royal Academy of Arts di Londra.

SHARE
Articolo PrecedenteAVATAR: il video della nuova ‘King’s Harvest’
Articolo SuccessivoDAVE GROHL sarà presente al Dimebash 2020
Marcella D’Amore
Marcella D’Amore è artista/pittrice Italiana. Nasce a Roma nel 1965 e si diploma al II Liceo Artistico Statale di Roma nel 1983. Dopo il liceo comincia subito a dipingere, indirizzandosi verso uno stile figurativo paesaggistico. Tra il 1984 ed il 1987 si trasferisce a vivere a Londra ed una volta rientrata a Roma, frequenta le gallerie e i centri culturali della capitale. Dagli anni 90 ai 2000, partecipa a diverse collettive e mostre personali. Durante questo periodo un’altra delle sue passioni, quella per il cinema, cresce con sua grande soddisfazione. Diventa dunque attrice e figurante in film come : ” La Passione di Cristo” di Mel Gibson, “Ocean’s Twelve” di Steven Soderbergh , “Mission Impossible 3” di JJ Abrams , nella serie tv “Roma ” e in un gran numero di fiction e film italiani. Nel 2007 si trasferisce nelle vicinanze di Termoli, Molise. La sua pittura che fino ad allora aveva rappresentato soggetti di giardini inglesi, campagne in fiore, marine con barche a secco, trabocchi; ha una svolta con un cambiamento di stile radicale nel 2011, quando nella sua ambizione di sperimentare nuove tecniche, si orienta verso l’arte astratta sfociando nel simbolismo e nell’informale e soprattutto nella pop art, che sta tuttora sviluppando in un progetto dedicato principalmente al mondo della musica.

Nessun Commento