SHARE
QUEEN

Un amore che dura dal 2011 quello tra i due restanti membri in attivo dei QUEEN, Brian May e Roger Taylor, con il cantante statunitense ed ora frontman della band, Adam Lambert.

May e Taylor partecipano al talent show American Idol del 2009 e rimangono letteralmente rapiti dalla voce del concorrente Adam Lambert il quale si esibiva allora con “We Are The Champions” assieme a Kris Allen e la loro band.

Dalla morte di Freddie Mercury, e dopo alcuni anni con Paul Rogers, progetto conclusosi nel 2009, questa è la collaborazione più a lungo termine.

Il primo vero tour mondiale ha inizio tra il 2014 e il 2015 con date anche negli Stati Uniti ed Australia, sempre con il tutto esaurito.

Ed è proprio in Australia, che sono state aggiunte diverse date all’attuale “The Rhapsody Tour”, che ha avuto inizio nel luglio del 2019. A seguito difatti,  dei disastrosi incendi, May, Taylor e Lambert non hanno perso occasione di esibirsi in alcuni concerti in onore di questo continente ferito e a cui loro sembrano particolarmente, sentimentalmente legati.

Il tuor australiano, ancora in corso, ha visto continui alti e bassi dal punto di vista meteorologico.

Dopo il fuoco ecco la pioggia benevola ma torrenziale, che sembra tormentare gli artisti in alcune delle serate.

Ma “The Show Must Go On” (Lo spettacolo deve andare avanti) e dunque la band non ha voluto cancellare nessuna delle date più a rischio, per non deludere i fan.

 La peggiore forse quella del 13 febbraio a Brisbane dove May, Taylor Lambert erano letteralmente bagnati fino all’osso. May e Taylor sotto una tettoia appositamente montata sul palco, mentre Lambert irriducibile con ombrello in mano.

Dice Brian May a proposito della serata sul suo profilo instagram :

“Cosa ho detto sulla pioggia? Jeeez. … probabilmente il concerto più bagnato in cui abbiamo mai suonato. Tutte le previsioni del tempo – anche nel corso della giornata – erano completamente, completamente sbagliate … è cambiato tutto, ovviamente, e la semplice resistenza diventa una grande parte della serata. Ma eravamo preparati a un certo livello. E in qualche modo la condivisione di questa folle occasione genera un forte sentimento di fratellanza! E aggiungendo un forte senso dell’umorismo, la serata è diventata molto speciale. Grazie gente – in tutta quella pioggia torrenziale credo che nessuno abbia rinunciato al suo posto !!” E aggiunge : E sì, stasera ho suonato la Red Special originale – non avrei mai suonato nessun concerto senza di lei. E sì, io e lei ci siamo bagnati molto … Ma – lo spettacolo deve andare avanti – e ne è valsa la pena vedere quelle facce felici !!”

Al momento il culmine del tour è certamente a Sydney dove la band si è esibita il 15 febbraio durante il Fire Fight Australia Gala, una specie di Live Aid per raccogliere fondi per le popolazioni colpite dalla tragedia, dove Lambert ha cantato una struggente “Bohemian Rhapsody” e dove la band ha riproposto la scaletta del Live Aid del 1985.

Il bagno di folla commossa, probabilmente un numero che ha superato i 70.000 partecipanti, è stata anch’essa grande protagonista dell’evento con cori e migliaia di cellulari accesi e luci, in un grande toccante rituale.

Che dire di Lambert, certo lui non è Freddie Mercury e mai nessuno sostituirà nella storia il grandissimo e amatissimo frontman, ma Lambert sicuramente ha quel carisma necessario nonchè una grandissima voce e presenza scenica, quanto basta per incantare e ancora far sognare, sotto gli sguardi di silente approvazione May e Taylor che affermano ogni volta : “Freddie è e sarà sempre con noi”.

Nella scaletta dei brani più famosi dei QUEEN anche alcune cover e tra tutte “Whola Lotta Love” dei LED ZEPPELIN e “Heroes” di David Bowie.

Il tour continuerà con altre due date : il 26 febbraio ad Adelaide Oval, ed il 29 febbraio al Metricon Stadium, Gold Coast.

In Italia la data prevista del tour è per domenica 24 maggio 2020 all ‘ Unipol Arena, Casalecchio di Reno, Bologna.

SHARE
Articolo PrecedenteLACUNA COIL e GUANO APES a Torino
Articolo SuccessivoTHOR: il video di ‘The Game Is On’
Marcella D’Amore
Marcella D’Amore è artista/pittrice Italiana. Nasce a Roma nel 1965 e si diploma al II Liceo Artistico Statale di Roma nel 1983. Dopo il liceo comincia subito a dipingere, indirizzandosi verso uno stile figurativo paesaggistico. Tra il 1984 ed il 1987 si trasferisce a vivere a Londra ed una volta rientrata a Roma, frequenta le gallerie e i centri culturali della capitale. Dagli anni 90 ai 2000, partecipa a diverse collettive e mostre personali. Durante questo periodo un’altra delle sue passioni, quella per il cinema, cresce con sua grande soddisfazione. Diventa dunque attrice e figurante in film come : ” La Passione di Cristo” di Mel Gibson, “Ocean’s Twelve” di Steven Soderbergh , “Mission Impossible 3” di JJ Abrams , nella serie tv “Roma ” e in un gran numero di fiction e film italiani. Nel 2007 si trasferisce nelle vicinanze di Termoli, Molise. La sua pittura che fino ad allora aveva rappresentato soggetti di giardini inglesi, campagne in fiore, marine con barche a secco, trabocchi; ha una svolta con un cambiamento di stile radicale nel 2011, quando nella sua ambizione di sperimentare nuove tecniche, si orienta verso l’arte astratta sfociando nel simbolismo e nell’informale e soprattutto nella pop art, che sta tuttora sviluppando in un progetto dedicato principalmente al mondo della musica.

Nessun Commento