SHARE
Jim Root
Jim Root 1

L’ex chitarrista degli STONE SOUR, Jim Root, era ferito ed arrabbiato subito dopo essere stato cacciato dal gruppo alla fine dell’anno scorso ma ora si rende conto che non era più felice nella band capitanata da Corey Taylor.

Root, anche membro degli SLIPKNOT, in un’ intervista a Revolver magazine dice:

“A me sembrava chiaro che alla fine del ciclo di ‘House of Gold and Bones’, l’album avesse fatto il suo corso. Ma la band continuava a premere per fare più date e io invece pensavo che fosse arrivato il momento di fermarsi!

Gli SLIPKNOT hanno reso possibile il successo degli STONE SOUR e c’erano delle persone negli SLIPKNOT che stavano aspettando con le mani in mano di registrare un nuovo album. C’erano fan che mi chiedevano ogni giorno degli SLIPKNOT..quindi sembrava che fosse già nell’aria.

A novembre dell’anno scorso, ho scoperto che gli STONE SOUR volevano fare altri show e che non mi volevano con loro.”

Quindi una volta che non faceva più parte di quella band, Jim Root era completamente concentrato nello scrivere il nuovo album degli SLIPKNOT nella sua casa in Florida:

“Avevo così tanti pensieri in testa mentre scrivevo. Ero furioso perché gli STONE SOUR volevano andare in tour senza di me. Quindi ero arrabbiato e anche un po’ depresso e ferito ma allo stesso tempo meglio così perché non ero più felice in quella band. Amo gli STONE SOUR e la musica che abbiamo scritto, è stato bello ma se devo sacrificare tutto il mio tempo libero e la mia vita per qualcosa, deve essere qualcosa in cui credo al mille per cento e qualcosa dove ci sia comunicazione, e quel qualcosa sono gli SLIPKNOT.”

 

Lascia un commento

commenti

Nessun Commento